Notte prima degli esami

Interno notte, camera da letto vista come dalla finestra aperta. Contro una parete, una scrivania pena di libri e fogli sparsi, con su un lato un computer, acceso. A coprirne parzialmente lo schermo una figura maschile di spalle, seduta su una sedia e intenta a scrivere. Fa caldo. Finestre spalancate, un silenzio come solo nei […]

Caffè

Boom. Mi giro di scatto e vedo Elettra con la faccia annerita e gli avambracci ancora appoggiati al bancone.  La sento sospirare, e senza nemmeno guardarmi appoggia lentamente la pipetta che aveva in mano e si mette a ripulire. Nessun danno serio, a occhio, il laboratorio è ancora tutto intero e non è nemmeno partito […]

Sassi

Sassi che rotolano, sassi che franano, sassi che viaggiano, sassi che volano (ma come volano?!). Sassi a chiudere una strada, sassi a bloccare il traffico. Una frana, dicono, un disastro evitato, meno male che non passava nessuno. L’ha schivata per un pelo, ha detto quel signore laggiù. Sassi che un giorno hanno deciso di franare? Hanno […]

Sera

― Buonasera signorina. ― Buonasera Alfred. La hall era insolitamente affollata, a quell’ora di sera. La luce calda e dolce dei lampadari si rifletteva sulle pareti lisce, sui marmi, sugli specchi. Illuminava tutto senza dare fastidio, dando un senso di intimità che non ci si sarebbe aspettati in un ambiente così ampio. Quella luce riusciva […]

Atro

Cammina per i vicoli con quella finta fretta che anni di pendolarismo gli hanno infuso nelle vene. Benché lontano dalla grigia Milano, l’atteggiamento è sempre lo stesso: passo svelto, mani in tasca, testa altrove. I passanti lo squadrano come se avesse un faro puntato addosso… chissà perché, ma un volto che sembra triste lo notano […]